FederAgenti > Notizie > Ancora sull’esclusiva di zona
La Redazione La Redazione - 5 Giugno 2015

Ancora sull’esclusiva di zona

Condividi questo Articolo su:

Talvolta i contratti di agenzia non specificano laddove assegnano all’agente la zona in cui andrà ad operare se l’attribuzione è fatta in via esclusiva o meno e questo crea dubbi e perplessità agli agenti. Sul punto è opportuno ricordare che l’esclusiva è prevista dall’articolo 1743 del codice civile ed è pacificamente considerata dalla dottrina e dalla giurisprudenza un elemento naturale (e non essenziale) del contratto. Ciò vuol dire che se nel contratto sottoscritto tra ditta mandante e agente non è specificato nulla in merito vale quanto previsto dal sopra citato articolo che dispone: “Il preponente non può valersi contemporaneamente di più agenti nella stessa zona e per lo stesso ramo di attività, né l’agente può assumere l’incarico di trattare nella stessa zona e per lo stesso ramo gli affari di più imprese in concorrenza tra loro“. Pertanto in assenza di diversa pattuizione l’agente avrà diritto ad operare in esclusiva nella zona assegnate.

Condividi questo Articolo su: