FederAgenti > Notizie > Dal gennaio nuovi rincari autostradali nuove spese per noi agenti...
La Redazione La Redazione - 6 Gennaio 2014

Dal 1° gennaio nuovi rincari autostradali, nuove spese per noi agenti

Federagenti chiede l’adozione del “Bollino”

Condividi questo Articolo su:

Col nuovo anno sono scattati  gli aumenti sulle autostrade. Mediamente  del 3,9 per cento, secondo il ministero delle Infrastrutture, con rialzi spesso a due cifre, come nel caso della Torino-Aosta (+15%) o della Venezia-Trieste (+12,9%).  Aumenti consistenti, sono previsti ad esempio sulla Asti-Cuneo (+7,20 per cento) e sul Passante di Mestre (+13,55 per cento). Aumenti, seppur più contenuti, ci saranno infine anche per l’Autostrada dei Fiori (+3,70 per cento), per la Milano Serravalle (+1,16 per cento), per l’Autostrada Ligure – Toscana S.p.A(+3,93 per cento), per la Tangenziale di Napoli (+3,59 per cento) e per la Torino-Savona (+2,24 per cento) oltre che per l’Autobrennero (+1,63 per cento). Questa novità  si tramuterà per ogni agente in maggiori costi valutabile nell’ordine dei 500 euro annui, un ulteriore costo imprevisto che si affiancherà a fatturati decrescenti ormai da anni. Federagenti a tutela della Categoria ha chiesto l’adozione di un “Bollino” come avviene in alcuni Paesi europei, con una tariffa calcolata non in base alle tratte percorse bensì in base al periodo di tempo nel quale l’automobilista  può percorrere le strade soggette al pagamento del pedaggio senza limitazioni di km percorribili.

 

Condividi questo Articolo su: