FederAgenti > Notizie > Enasarco, i delegati chiedono rispetto
La Redazione La Redazione - 2 gennaio 2018

Enasarco, i delegati chiedono rispetto

Come ben noto, tra i motivi che hanno portato i 7 delegati Federagenti a votare contro il budget Enasarco 2018 (in totale ci sono stati 12 voti contrari ed un astenuto) c’è anche la previsione di un aumento di circa 10 milioni di euro l’anno per tre anni per sostituire l’attuale polizza infortuni a favore degli iscritti con una polizza sanitaria, senza che siano  state valutate ipotesi alternative che potrebbero essere sicuramente meno onerose per la Fondazione. Il fatto che il presidente Enasarco Gianroberto Costa abbia successivamente descritto come “strumentali ed inopportune” le critiche ricevute a tal proposito è inaccettabile ed antidemocratico ed è emblematico di quale considerazione abbia dell’Assemblea. I delegati non possono essere relegati al ruolo di “comparse” e non accettano che per valutare un bilancio da 7 miliardi di euro abbiano avuto a disposizione solo una ora e mezza!!! Attendiamo Costa – che dopo diverse sollecitazioni ricevute ha pubblicamente garantito la trasmissione degli atti del cda e delle commissioni consiliari ai delegati – alla prova dei fatti, auspicando che agli slogans ai quali siamo stati abituati seguano finalmente atti concreti.