FederAgenti > Notizie > Ripristinato l’indennizzo per cessazione attività commerciale
La Redazione La Redazione - 9 gennaio 2019

Ripristinato l’indennizzo per cessazione attività commerciale

Condividi questo Articolo su:

La legge n. 145/2018 recante il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 all’art. 1 comma 283, ha ripristinato l’indennizzo per la chiusura dell’attività commerciale istituita a suo tempo dall’articolo 1 del decreto legislativo 28 marzo 1996, n. 207 e più volte rifinanziata sino al 31 dicembre 2016 (scad. domanda 31.1.2017), allorquando la misura non fu riconfermata per l’anno successivo. La finanziaria 2019 ha reintrodotto l’istituto in parola senza modifiche e quindi i requisiti sono gli stessi precedentemente previsti e che qui andiamo a riassumere:

Età: 62 anni di età se uomini e 57 anni per le donne alla data di presentazione della domanda; Contribuzione minima: 5 anni contribuzione Inps Fondo esercenti attività commerciali.Posizione soggettiva: avere cessato definitivamente l’attività e richiesto la cancellazione alla Camera di commercio; L’indennizzo è pari a circa € 513,00 mensili, per 13 mensilità sino al raggiungimento dell’età per la pensione.

Si rappresenta che la legge non prevede un termine e pertanto l’indennizzo sarà assegnato, sino all’esaurimento delle risorse disponibili. Sul punto la legge finanziaria introduce un meccanismo di monitoraggio dell’equilibrio finanziario che, a parere di molti, necessita di più approfondite valutazioni, ciò detto, anche in attesa delle necessarie istruzioni operative da parte dell’INPS vi assicuriamo che vi terremo informati sugli ulteriori sviluppi.

Condividi questo Articolo su: