FederAgenti > Notizie > Enasarco, la Federagenti boccia il Budget 2018
La Redazione La Redazione - 18 dicembre 2017

Enasarco, la Federagenti boccia il Budget 2018

Chiesta una gestione trasparente e realmente partecipata

La mancanza di una visione strategica, la genericita’ degli obiettivi indicati, la non condivisione delle priorita’ individuate dal presidente Costa, l’assenza di informazioni su temi delicati e di ampio risalto sulla stampa (ad esempio la questione Sorgente, l’assunzione del nuovo direttore Finanza, l’applicazione della Legge Madia anche al presidente dell’ente), le procedure adottate i relativi costi preventivati per l’esternalizzazione di alcuni importanti e costosi servizi quali quelli Legale e Comunicazione, sono tra i motivi del voto contrario dei 7 delegati Federagenti (su un totale di 12 voti contrari ed un astenuto) al Budget 2018  Enasarco. La Federagenti, al termine di una Assemblea assai deludente, che ha visto il Budget comunque approvato a maggioranza (col voto compatto delle mandanti e delle associazioni di categoria degli agenti che aderiscono alle mandanti) si aspetta da Costa che inizi finalmente a mettere a posto le tante cose che ancora non vanno, per non contraddire le sue dichiarazioni in sede di insediamento e per non tradire lo spirito per il quale il Ministero del Lavoro istitui’ l’anno scorso le prime elezioni nella storia dell’ente dietro la pressione forte e chiara degli iscritti alla Fondazione.