FederAgenti > Notizie > Fiscale
Notizie : Fiscale
La Redazione La Redazione - 3 novembre 2015

Super ammortamenti auto per gli agenti di commercio

Lo prevede la Legge di Stabilità in corso di approvazione

Nell’attesa di conoscere il testo ufficiale che verrà presentato in Parlamento, suscita per la categoria dei nostri associati particolare interesse la disposizione relativa ai super ammortamenti attualmente contenuta nell’art. 8 della bozza del disegno di legge di stabilità 2016. La norma, in corso di approvazione,  prevede che , per i soggetti titolari di reddito d’impresa e per gli esercenti arti e professioni che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi nel periodo che va dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento, il costo di acquisizione sarà maggiorato del 40%. In sostanza, se il costo d’acquisto di un Continua »

La Redazione La Redazione - 21 luglio 2015

Spesometro, la comunicazione del Fisco arriva tramite Pec

Le sedi della Federagenti sono a disposizione per info e assistenza

Per consentire ai contribuenti la regolarizzazione di eventuali violazioni, stanno arrivando da parte del Fisco le comunicazioni delle incongruenze rilevate a seguito del controllo incrociato delle informazioni fornite con le comunicazioni delle operazioni Iva e con le dichiarazioni dei sostituti di imposta per compensi di lavoro autonomo presentate per il 2011. Ricevuta la comunicazione, il contribuente potrà richiedere all’Agenzia ulteriori informazioni o segnalare elementi non considerati dalla stessa. Nel caso in cui riconosca l’eventuale errore, il contribuente potrà regolarizzare la posizione avvalendosi del c.d. “ravvedimento operoso”, in modo da ottenere una riduzione della sanzione. Vi invitiamo quindi a  controllare giornalmente Continua »

La Redazione La Redazione - 13 giugno 2015

Prorogati versamenti UNICO 2015 fino al 6 luglio

La novità riguarda i contribuenti per i quali sono stati approvati gli studi di settore

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 134 del 12.06.2015 il D.p.c.m. 09.06.2015 di proroga dei versamenti delle imposte connesse a UNICO 2015. La proroga, già ipotizzata visto il passato, è  quindi ufficiale. La proroga non riguarda tutti, ma solo coloro che svolgono attività per le quali sono stati elaborati gli studi di settore, per i contribuenti che aderiscono al regime dei minimi o al nuovo regime forfetario. Come negli scorsi anni, rientrano nella proroga anche i soggetti per i quali operano cause di esclusione dagli studi di settore (diverse dall’ammontare di ricavi o compensi superiori al suddetto limite di Continua »

La Redazione La Redazione - 16 aprile 2015

Cosa fare se non si riceve la certificazione dei compensi ai fini della dichiarazione dei redditi

Specialmente durante il periodo che precede la dichiarazione dei redditi riceviamo dagli agenti richieste su come comportarsi laddove non ricevano (o in alcuni casi non riescano ad ottenere) dalla mandante la certificazione dei compensi percepiti. Ricordiamo a tal proposito che sul punto l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione numero 68/E del 2009, ha specificato che al contribuente, che non sia in grado di esibire la certificazione, è consentito scomputare in modo legittimo quanto pagato a titolo di imposta a condizione: “che sia in grado di documentare l’effettivo assoggettamento a ritenuta tramite esibizione congiunta della fattura e della relativa documentazione, proveniente Continua »

La Redazione La Redazione - 27 marzo 2015

Ritenute d’acconto in misura ridotta, possibile la comunicazione via pec

Il Decreto semplificazioni introduce la facoltà di inviare anche tramite pec la dichiarazione per usufruire della ritenuta d’acconto in misura ridotta, ovvero commisurata al 20% dell’importo delle provvigioni stesse, per i soggetti che percepiscono provvigioni inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento che nell’esercizio della propria attività , si avvalgono in via continuativa dell’opera di dipendenti o di terzi. Un decreto ministeriale detterà la relativa disciplina di attuazione, ma viene introdotta la facoltà di inviare la dichiarazione in oggetto anche tramite casella di posta elettronica certificata e tale comunicazione avrà validità Continua »

La Redazione La Redazione - 16 marzo 2015

IRAP, anche dalla Sicilia le prime notizie positive

Rivolgetevi alle nostre sedi per ricevere la necessaria assistenza

I tempi di discussione delle cause sono purtroppo lenti e ciò vale anche per i giudizi davanti alle Commissioni Tributarie provinciali. In Sicilia specialmente i termini si dilatano ancora di più e cominciano quindi solo ora ad arrivare i primi esiti dei ricorsi depositati svariati anni fa avverso il pagamento dell’Irap da parte di alcuni agenti nostri associati. Fortunatamente i primi risultati sono incoraggianti ed è proprio dei primi di marzo la notizia dell’accoglimento del ricorso di un nostro associato con condanna dell’Agenzia delle entrate al rimborso degli importi pagati oltre gli interessi di legge.  Per maggiori informazioni sui requisiti Continua »

La Redazione La Redazione - 2 febbraio 2015

Riunioni aziendali, a carico di chi sono le spese di viaggio e soggiorno?

Ci chiedete spesso di sapere a carico di chi sono le spese (viaggio e soggiorno) quando l’azienda convoca delle riunioni in sede.  In linea di massima se il contratto individuale non prevede nulla di specifico si deve far riferimento alla fonte normativa richiamata dal contratto stesso (codice civile o AEC di Settore e/o categoria). Ecco cosa prevedono sul punto la disposizione codicistica e le varie norme pattizie:

L’ultimo comma dell’art. 1748 codice civile prevede che: “L’agente non ha diritto al rimborso delle spese di agenzia”

L’articolo 5 dell’AEC del settore commercio del 20.3.2009 stabilisce che:

1. L’agente o rappresentante non ha diritto al Continua »

La Redazione La Redazione - 7 novembre 2014

Irap: pagare un collaboratore evidenzia autonoma organizzazione

Con la sentenza n. 22674 del 24 ottobre la Corte di Cassazione ha chiarito che avvalersi non in modo occasionale di una terza organizzazione per lo svolgimento della propria attività configura presupposto impositivo dell’Irap, a prescindere dal mezzo giuridico col quale l’attività stessa sia attuata (dipendenti ovvero società di servizi ovvero associazione professionale). Attenzione quindi se si è avvalsi, per esempio, di un servizio di “segreteria a distanza”, come accade non di rado agli agenti di commercio. Non bisogna però generalizzare, in quanto ad esempio il compenso erogato a un collaboratore occasionale, che presta la sua attività nel corso dell’anno d’imposta non Continua »

La Redazione La Redazione - 6 febbraio 2013

Agenti di Commercio: obbligatoria la Comunicazione Telematica dei propri dati alla Camera di Commercio

Il mancato adempimento comporta l’inibizione dell’attività, rivolgiti al centro di assistenza Federagenti a te più vicino.

Con l’entrata in vigore del DM 26 Ottobre 2011, le Imprese di Agenzia e Rappresentanza, sia in forma di ditte individuali che di società, attive alla data del 12 Maggio 2012, dovranno presentare entro un anno (quindi entro e non oltre il 12 Maggio 2013) un’istanza telematica per richiedere il passaggio dei dati contenuti nell’ex Ruolo Agenti al RI/REA.

Ovviamente tale comunicazione, fatta obbligatoriamente per il tramite di soggetti abilitati (gli intermediari muniti di firma digitale), ha un costo liberamente determinato dagli operatori stessi a cui si aggiungono i diritti camerali previsti ex legge e che costituiscono a tutti gli effetti Continua »

Susanna Baldi Susanna Baldi - 28 dicembre 2012

La tassa sui rifiuti raddoppia

In questi giorni siamo venuti a conoscenza da parte di nostri associati, di anomalie verificatesi in merito alla tassa sui rifiuti. Questi infatti si sono visti recapitare dal comune di appartenenza una cartella per la tassa sui rifiuti doppia! Gli agenti in questione, che posseggono una casa che dichiarano essere anche loro ufficio, hanno ricevuto dal comune una cartella che richiedeva i tributi per i rifiuti per lo stesso immobile, sia come abitazione, che come ufficio. Si tratta chiaramente di un’anomalia, non può esserci infatti una doppia imposizione in capo a un soggetto. I nostri uffici sono a disposizione di coloro che si trovassero Continua »