FederAgenti > Notizie > Enasarco? No grazie
La Redazione La Redazione - 14 Gennaio 2014

Enasarco? No grazie

Anche l'Associazione degli Agenti Immobiliari non vuole il versamento Enasarco, considerato una "tassa"

Condividi questo Articolo su:

La Fiaip lancia a partire da oggi una campagna istituzionale sulla stampa nazionale per contrastare l’attività della Fondazione Enasarco. Con la campagna “Enasarco? No grazie!” già pianificata sui principali quotidiani nazionali del Paese e su alcuni periodici la Federazione italiana Agenti Immobiliari Professionali intende denunciare “l’ennesimo sopruso ai danni di un’intera categoria e di un settore, come l’immobiliare, già gravemente penalizzato”.
La Federazione intende far conoscere al maggior numero di cittadini “l’abuso che si sta perpetrando nei confronti degli agenti immobiliari – si legge in una nota -: l’Enasarco vorrebbe estendere l’obbligo di iscrizione per gli agenti immobiliari al proprio fondo di previdenza integrativa, sebbene sia la legge 39/1989 che la legge 204/1985 indicano con chiarezza che le attività di agente immobiliare e quella di agente di commercio sono tra loro incompatibili. Fiaip dice no ad un onere previdenziale obbligatorio imposto dalla Fondazione Enasarco a 24 anni dall’entrata in vigore della legge professionale degli agenti immobiliari, perché contrario alle più elementari norme del diritto civile e costituzionale”.
“Diciamo No a chi vuole assoggettare gli agenti immobiliari ad un contributo previdenziale integrativo non dovuto. Nell’indifferenza più assoluta – dichiara Paolo Righi, presidente Nazionale della Fiaip – di gran parte della classe politica, gli agenti immobiliari rischiano di vedersi accollare surrettiziamente l’ennesima tassa. Con una campagna di raccolta di firme la Federazione invita a difendere il proprio lavoro, il proprio futuro professionale  e la propria impresa”.
Per dire “No ad Enasarco” Fiaip invita gli agenti immobiliari e chi vuole aderire a sottoscrivere l’appello che verrà indirizzato a tutta la classe politica italiana. E’ possibile aderire alla campagna “Enasarco? No Grazie!” direttamente sulla home page del sito federativo all’indirizzo web www.fiaip.it.”

 

 

 

Condividi questo Articolo su: