FederAgenti > Notizie > Acquisto dell’auto, finanziamento, leasing o lungo noleggio?
Susanna Baldi Susanna Baldi - 16 novembre 2011

Acquisto dell’auto, finanziamento, leasing o lungo noleggio?

Alcune utili indicazioni sul bene strumentale per eccellenza

La scelta tra acquistare un autoveicolo accedendo a un finanziamento o acquistarla tramite una società di leasing o noleggiarla con la formula del lungo termine, è un dilemma frequente per la categoria degli agenti di commercio, per la quale l’autoveicolo è un bene strumentale alla propria attività e che rispetto ad altre categorie d’imprenditori, proprio per l’utilizzo che se ne fa necessità di essere cambiata più volte nel corso della propria attività.

La normativa stessa prevede per la categoria, a differenza di altre tipologie di ditte individuali o professionisti, che tutte le spese riguardanti le autovetture utilizzate dagli agenti e rappresentanti di commercio, sono deducibili in misura pari all’80%, sia per l’acquisto fino a un massimo di 25.822,24 euro, sia per il leasing, quest’ultimo da valutare in proporzione al canone di competenza annuo.

Nel caso del noleggio i canoni sono deducibili fino all’80% nel limite massimo di € 3615,20.

Ai fini Iva, la lettera c) dell’articolo 19 bis1 del DPR 633/72 precisa chiaramente che, nel caso specifico di autovettura relativa ad agenti o rappresentanti di commercio, l’imposta relativa all’acquisto e alle prestazioni di locazione finanziaria, noleggio e simili, spese di custodia, manutenzione e riparazione relative alla stessa, è ammessa in detrazione senza particolari limitazioni.

Naturalmente, nel caso l’auto sia utilizzata promiscuamente per l’attività d’impresa e per uso privato, è necessaria una rettifica in proporzione all’utilizzo per finalità estranee all’esercizio d’impresa. Il numero di autoveicoli che possono essere portati in deduzione non è soggetto a limitazioni da parte della legge, ma l’utilizzo di più di un veicolo nello svolgimento della propria attività deve essere commisurato a congrui volumi dei ricavi da provvigione.

Ricapitolando quindi nel caso del lungo noleggio ogni anno è possibile portare in detrazione l’80% dei canoni fino a € 3.615,20 annui, l’iva si detrae integralmente, mentre sia si tratti di leasing, sia si tratti di acquisto con finanziamento il costo si detrae all’80% fino a €25.822,24,  ammortizzato in quattro anni, sia per l’acquisto che nel leasing che può prevedere al massimo 48 rate. In entrambi i casi, l’Iva si detrae al 100%.

La scelta va fatta valutando la convenienza di una formula rispetto all’altra, in termini di tassi e costi applicati, vagliando vari preventivi e scegliendo quello più conveniente in termini economici, poiché tra acquisto con finanziamento e leasing non ci sono sostanziali differenze.